Protezione Civile - Salvamento Ortona

Vai ai contenuti

Menu principale:

Protezione Civile

Attività e Progetti
Cenni Storici


Costituita  a  Genova  nel  1871, la  Società  Nazionale di  Salvamento

fonda la propria attività sociale secondo lo Statuto fondamentale
del tempo, che ancora conserva la sua attualità, prevedendo, fra gli scopi sociali, “l’opera di salvataggio in mare e sulle rive interne, il soccorso dei naufraghi, prevenire le asfissie per sommersione, divulgare le arti marinaresche e favorire lo sviluppo fisico e morale marinaro della gioventù, ecc…”, attività tutte che venivano svolte dagli associati a titolo assolutamente volontario.
Nel 1929 l’autorizzazione ministeriale per i corsi di formazione e il rilascio del brevetto di Bagnino di Salvataggio, legalmente riconosciuto per l’esercizio della professione negli stabilimenti balneari, ma, nel contempo, con spontanea e naturale duttilità e spirito di servizio verso la comunità nazionale, i soci SNS rivolgevano il loro impegno sociale non solo al contrasto e mitigazione dei danni derivanti da tutte le situazioni di emergenza in acqua, ma anche nelle situazioni di emergenza terrestri.
Antesignana perciò della moderna filosofia di Protezione civile, la SNS si è ritrovata ad essere la prima istituzione laica che ha introdotto e sviluppato in Italia il concetto di “volontariato di protezione civile”.
Oggi la SNS è articolata su circa 220 Sezioni Territoriali distribuite su tutto il territorio nazionale, con circa 80.000 associati, ed è iscritta dal Maggio 1997 nell’elenco delle Organizzazioni Nazionali di Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile, che promuove attività, manifestazioni e iniziative di sensibilizzazione alla sicurezza balneare e alla prevenzione e soccorso degli incidenti in acqua e svolge un’intensa attività di volontariato.
.
© Salvamento Ortona
Torna ai contenuti | Torna al menu